Chi sono

Sono nato nel 1959 a Velletri, dove vivo con mia moglie Rossella e i miei due figli, Marco e Marta.

Pur impegnato da molti anni nella vita politica della nostra città, ho sempre collaborato allo sviluppo della Dispensa, impresa di famiglia che si occupa di commercio ed agricoltura.

È grazie a questa attività che ho imparato a conoscere il territorio, apprezzando l’importanza del lavoro di squadra e dell’impegno verso un obiettivo comune.

 

L’attività politica

Come spesso mi sentite raccontare, la mia esperienza di vita personale ha dato un apporto fondamentale al mio approccio nel contribuire alla causa comune di Velletri: gli ultimi dieci anni di assessorato con deleghe all’urbanistica, all’agricoltura e ai servizi cimiteriali della città infatti, hanno visto la creazione di un ambiente di lavoro armonioso, basato sul confronto e l’ascolto.

Principi che ritengo imprescindibili quando si parla di politica.

Come Segretario dei Democratici di Sinistra e Presidente della Confederazione Italiana degli Agricoltori (CIA) prima e Assessore poi, ho potuto apprezzare il profondo significato di parole come collaborazione, fiducia e disponibilità: ingredienti genuini ed essenziali per una ricetta complessa da far riuscire, quella della politica. Complessa, ma non impossibile, soprattutto se le parole si trasformano in fatti.

Dal 2008 a oggi

I risultati importanti che sono stati raggiunti infatti a partire dal 2008, come ad esempio il nuovo Piano Regolatore Generale, sono la prova tangibile che la condivisione di intenti, l’ascolto e l’impegno comune possono essere il motore che permette di raggiungere obiettivi chiave: per l’edilizia cittadina e non solo.

La consapevolezza che i rapporti alla base del lavoro quotidiano di amministrazione di una città non devono essere legami di scambio può davvero modificare il discorso politico: credere nella cooperazione collegiale, nel coinvolgimento e nell’efficientemento degli uffici consente di creare presupposti saldi per una gestione di valore, che ha come scopo primario il miglioramento della vita quotidiana di tutti i concittadini.

Velletri è cambiata negli anni così come sono cambiati i suoi bisogni, le sue esigenze: mettendomi questa volta in prima linea intendo rappresentare al meglio la cittadinanza e affrontare ogni sfida con onestà e confronto costante.
Il mio è l’impegno per una Velletri migliore, più vivibile, sempre al passo coi tempi. Una Velletri di tutti i cittadini. Velletri. Impegno comune.